Il colesterolo

Cosa è e da dove viene?

Che cos'è il colesterolo?

Il colesterolo è un grasso indispensabile per la formazione delle membrane delle cellule e della membrana che ricopre le fibre nervose (guaina mielinica). Il colesterolo è parte attiva nella produzione della bile e nella sintesi della vitamina D; contribuisce alla formazione di ormoni come gli estrogeni, androgeni e cortisone e viene trasportato nel sangue grazie ad alcune proteine : le lipoproteine.

Si distingue in LDL (Low density lipoproteins) se si lega a lipoproteine a bassa densità e in HDL (High density lipoproteins) se si lega a lipoproteine ad alta densità. Il 60%-80% del colesterolo del sangue è quello trasportato dalle lipoproteine a bassa densità dal fegato ai tessuti. Il restante 20%-40% del colesterolo ematico è quello trasportato dalle lipoproteine ad alta densità dai tessuti periferici al fegato.

Nel primo caso si parla di colesterolo “cattivo” perché le cellule LDL, in caso di eccesso di colesterolo, non riescono a portarlo a destinazione e lo depositano lungo le pareti delle arterie dando vita alle placche aterosclerotiche danneggiandole e occludendole. Il colesterolo “buono” è costituito da lipoproteine, le HDL, che catturano gli eccessi di colesterolo libero, intervengono sulle placche appena formate e lo trasportano fino al fegato che lo smaltisce con la bile.

I nostri consigli

Come leggere gli esami

Durante il controllo periodico è importante considerare:

  • I valori di colesterolo totali : inferiore a 200 mg/dl
  • Verificare che i valori di LDL siano al di sotto dei 130 mg/dl e sotto i 100 mg nelle persone a rischio (diabetici e cardiopatici)
  • Verificare che i valori di HDL siano superiore a 45 mg/dl nell’uomo e superiore a 50 mg/dl nella donna
  • Controllare il rapporto tra colesterolo totale e HDL che dovrebbe essere inferiore a 5 per gli uomini e a 4,5 per le donne.

Da dove viene il colesterolo?

Circa il 75%- 80% del colesterolo totale ha origine interna e viene prodotta dal fegato (produzione endogena), la parte restante detta colesterolo esogeno, proviene dall’alimentazione (uova, burro, latte e derivati: prodotti di origine animale ).

I nostri prodotti